Sabato 17 dicembre 2016
Ore 16.00 – 02.00
Ingresso gratuito dalle 16.00 alle 19.00
Ingresso 5 € dalle 19.00 alle 21.00
Ingresso 10 € dalle 21.00 in poi.

locandina_noname_web

Che cos’è l’Aurora?
è quel momento, poco prima del sorgere del sole, in cui appare la luce il cielo si tinge d’oro e di rosa e la notte si schiarisce.
Quella boreale è un fenomeno ottico tra i più suggestivi.
Per noi l’Aurora sono loro: gli astri nascenti del panorama musicale italiano.
Rigorosamente donne.
Per l’esattezza nove “non solo cantanti” in formazione singola o in duo, con strumenti tradizionali e non, su due palchi.

Il 17 Dicembre dal tardo pomeriggio fino a sera le mura di El Barrio avranno il piacere di ospitare alcune tra le più creative e talentuose artiste emergenti nazionali.

Abbiamo scelto di realizzare una serata in rosa non per femminismo ma per necessità, non per creare unità di genere ma per esaltare la varietà.
Dopo un anno di scoperte si è fatto necessario per noi fare il punto della situazione: radunare chi ci aveva colpiti nel nostro vagabondare tra festival, locali e riviste e farli conoscere tutti insieme al pubblico Torinese.
Quasi per caso, ma non a caso, erano tutte donne.

Arrivano da tutta Italia queste giovani donne: vedremo la fiorentina Alice Bisi, in arte Birthh che a 19 anni ha esordito con un album a metà tra il lo-fi e l’elettronico direttamente “dai boschi” che si è affermato come album rivelazione di questo 2016.
Parte da Verona Seqoyah Tiger, one woman band decisamente fuori dall’ordinario e all’altezza, tant’è che il suo primo EP è uscito con la prestigiosa etichetta tedesca MORR Music (Lali Puna, Mùm)
Partendo da Milano si uniscono al viaggio le I’m not a Blonde, duo di compositrici polistrumentiste prodotte dall’etichetta torinese INRI.
Estel Luz invece gioca in casa, o quasi. Arriva da Biella ma nella voce si distinguono chiaramente le sue radici colombiane.
Jess e la sua chitarra dai ritmi folk ci raggiungono dal capoluogo ligure.
Infine le Nanai: due ragazze, 11 strumenti, un nome siberiano ma una sede tutta Torinese.

Per chi si sentisse esclusa, per chi volesse dare il proprio contributo musicale o per chi volesse venire all’Aurora Festival già dal pomeriggio (anche solo per risparmiare, dato che dalle 16 alle 19 l’ingresso è gratuito) una Jam Session open guit[ar] darà il via alla serata. Noi mettiamo la chitarra e un pianoforte scordato mentre la voce la mettono tante artiste (ma van bene anche artisti) che, in maniera libera, potranno avvicendarsi in delle sessioni acustiche di un quarto d’ora, dalle 17:00 alle 19:00, fino a quando accenderemo gli amplificatori sui palchi.


L’Aurora Festival è un progetto di El Barrio con la media partnership di Outsiders e RadioOhm.

BIRTHH

BIRTHH
Firenze / WWNBB Collective

Birthh è l’oscuro alter ego di Alice Bisi, 19 anni e ha già un curriculum di tutto rispetto: un album prodotto dalla WWNBB Collective, un esordio musicale oltreoceano (Fra i festival già in curriculum ricordiamo il SXSW di Austin) e presto un altro tour mondiale (già in programma Eurosonics, Ment e SXSW 2017) . Nell’estate 2016 si è esibita nei maggiori festival musicali nazionali. Questa enfant prodige ha tutte le carte in regola per essere uno degli astri nascenti nel nostro panorama musicale!

im-not-a-blonde_sito-copia

I’M NOT A BLONDE
Milano / INRI

Brani elettro pop, sonorità anni ‘80 e voci punk anni ‘90 caratterizzano questo ironico duo milanese, che sa tanto di Berlinese.
Il loro album prodotto con INRI METATRON contiene nove brani tratti dai tre EP del loro progetto 3P. Di esperienza sul palco na hanno da vendere così come non mancano collaborazioni artistiche di rilievo!

SEQUOYAH TIGER

SEQUOYAH TIGER
Verona / Morr Music

Leila Gharib, in arte Sequoyah Tiger, non è decisamente alla sua prima esperienza musicale (militava già nei Bikini The Cat). In questo progetto solista unisce il song writing alla performing art per un risultato fuori dal comune. Il suo album d’esordio “Ta-Ta-Ta-Time” è uscito per la storica etichetta tedesca Morr Music.

JESS

JESS
Genova / Fabbrica Musicale Records

Classe 1988, sfonda la sua prima batteria a soli 5 anni e in seguito decide di passare alla chitarra, decisamente più comoda per scrivere canzoni. Un EP dalla sonorità folk prodotto da Fabbrica Musicale Records, Jess è forse la migliore novità del panorama ligure.

ESTEL LUZ

ÉSTEL LUZ
Biella / Hit Beat Records

Autrice e cantante biellese inizia la sua carriera per gioco, insieme al padre e al fratello. Ha preso parte a diversi progetti musicali, dal soul al reggae e, dal suo trasferimento a Torino, lavora da solista.

NANAI

NANAI
Torino / Ikebana Records

Si conoscono per caso in una sera di Maggio parlando di stickers delle patatine e tatuaggi siberiani. Decidono di formare un duo a cui, dopo varie riflessioni, daranno il nome di Nanai, popolo proveniente proprio dalla Siberia. Sono basse, sono del sud, amano il nord e da piccole ascoltavano musica punk. Hanno più di 11 strumenti. Li sistemano sul pavimento della loro camera e iniziano a suonare. A caso.

Il loro album HALE-BOPP, in uscita a fine novembre per la torinese Ikebana Records, ha suscitato l’attenzione di Vicio, bassista dei Subsonica, che le sta seguendo per affinare il loro sound.

Scroll to Top