Sabato 10 ottobre 2015

NAMNAMBULU + STAR CRUSADERS + ELECTRONATION AFTER SHOW

Ingresso 10 €

h. 22.00 STARS CRUSADERS
Live – Electro Sy-Fy
h. 23.00 NAMNAMBULU
Live – Futurepop, Synthpop, Elektropop
h. 24.00 AFTER SHOW PARTY
Dj Set – Lesley & Dax (Sadika Club)

Serata all’insegna del synth pop, sabato 10 ottobre, a El Barrio.
Tornano in Italia, dopo oltre dieci anni, i NamNamBulu, duo svizzero/greco, guidato da Henrik Iversen, voce e autore dei testi, e Vasi Vallis, composizione e arrangiamenti, noto soprattutto per i suoi progetti Frozen Plasma e Reaper, e per essere uno dei tastieristi itineranti dei Vnv Nation.
Dopo svariati anni di inattività, si sono riformati nel 2013, portando il loro spettacolo in tutto il mondo e riscuotendo, inaspettatamente, ancora più successo che nei primi anni 2000.
Un’occasione unica per ascoltare dal vivo il loro brani più conosciuti!

L’apertura dell’evento è affidata ai torinesi Stars Crusaders e alla loro electro sy-fy: melodie orecchiabili, fantascienza, un album prodotto dall’etichetta americana WTII Records, remix curati da Rotersand e Rob Dust e una produzione affidata a Stefan Poiss dei Mind in a Box.

Al termine dei concerti, si prosegue con il dj set di ElectroNation, a cura dei djs Lesley & Dax.

namnambulu_quadrata

NAMNAMBULU

La band è composta da Henrik Iversen (testi e voce), e Vasi Vallis (arrangiatore e autore dei remix).

Nati nel 2003, nel 2005 scalano le classifiche alternative tedesche.
Proprio alla fine del 2005 la band si scoglie, per poi riunirsi solo nel 2013, celebrando il loro 10° anniversario con numerosi live (fra questi ricordiamo quello al Wave Gotik Treffen).

.

stars_crusaders_quadrata

STARS CRUSADERS

Gli Stars Crusaders pubblicano on line, all’inizio del 2014, le prime canzoni suscitando l’interesse degli addetti ai lavori. Grazie al brano Aeterna firmano con l’etichetta di Chicago WTII Records e pubblicano un EP, remixato da Dupont e Nordika.

Nel novembre del 2014 esce per la WTII Records il loro primo album New Horizons con la collaborazione alla produzione di Stefan Poiss dei Mind.in.a.box.

Scroll to Top